Verde Vivente

Verde Vivente è un nuovo percorso di educazione civica ambientale in ambiente boschivo all’interno  della Riserva Naturale del Monte Mesma  ideato  curato dall’Associazione Dragolago  e dall’Associazione Culturale Mastronauta, in collaborazione con l’Ecomuseo Cusius,  Comune di Ameno e con il sostegno dell’ Ente di gestione delle aree protette del Ticino e del Lago Maggiore, Fondazione Cariplo e Fondazione Comunitaria Novarese.

Il sentiero  lungo 2 km  si snoda  tra Bolzano Novare ed Ameno nel territorio compreso nella  Riserva della Biosfera MAB (Man & Biosphere) UNESCO Ticino Val Grande Verbano e  prevede 6 tappe interattive per conoscere l’affascinante mondo delle piante ed apprendere da loro come prendersi cura del nostro pianeta.

Il percorso VERDE VIVENTE rientra tra gli interventi promossi dal progetto ECOLAGO che ne sosterrà anche lo sviluppo didattico per scuole e famiglie, l’attivazione di specifiche attività laboratoriali outdoor e altri interventi partecipati di sensibilizzazione  alle tematiche ecologico-ambientali.

L’inaugurazione, inclusa nel programma delle Giornate del Quadrifoglio 2021 organizzate dalla Pro Loco di Ameno, si svolgerà domenica 20 giugno 2021 alle ore 15 e sarà animata dalla performance  “Resta Qui Airlines” a cura  di  Kim Forni e Sara Cattin che nei panni di due assistenti di volo accompagneranno i partecipanti  simulando un viaggio che parte e arriva nello stesso luogo, ponendo l’attenzione su come ogni ecosistema locale sia il risultato di un lungo processo di spostamenti e migrazioni.

Il progetto performativo  “Resta Qui Airlines”  prevede anche delle video perfomance divulgative integrate alle 6 tappe di Verde Vivente che possono essere guardare lungo il percorso tramite codice QRCode.

L’appuntamento  è a numero chiuso, le prenotazioni possono essere effettuare scrivendo a:

stagionidelquadrifoglio@gmail.com – INFO: T. 327 9507027

Durata:  90 minuti

Partenza: Bolzano Novarese

Loc. Borghetto – Arrivo: Ameno

Resta Qui Airlines è un progetto performativo che pone domande sugli esseri vegetali all’interno di un ecosistema. Lo scopo è sia di intrattenimento che didattico: due assistenti di volo introducono un viaggio che parte e arriva nello stesso luogo, ma che nel mentre introduce quelle specie organiche che si distinguono tra le altre per le loro caratteristiche di adattamento e resilienza.  L’ecosistema in cui viviamo è frutto di un lungo processo di spostamenti e migrazioni umane che attraverso le rotte commerciali e coloniali hanno trapiantato specie vegetali per ragioni economiche e di ricerca culturale.

Le piante trovano il modo di sopravvivere anche quando considerate begli oggetti decorativo e quindi spedite dall’altra parte del mondo: a volte si integrano e vengono integrate nell’ecosistema locale, a volte rimangono aliene ad esso diventando invasive.

Resta Qui Airlines mette in contrasto le grandi distanze aeree, ormai alla portata della maggioranza nel mondo occidentale, con la scala temporale del mondo vegetale.

Le piante attuano in modo costante e continuo una forma evolutiva resistente per la sopravvivenza oltre all’intelligenza, i confini e la politica dell’umano.   

Prodotta per l’UFO Festival 2017 a Mastronauta (Omegna), la performance originale combinava testi recitati con una coreografia di gesti, descrivendo alcune specie di piante invasive. Per l’edizione proposta a Verde Vivente 2021, Resta Qui Airlines sarà una serie di video da guardare lungo un percorso boschivo prestabilito; le assistenti di volo accompagneranno i camminatori con parole e gesti, integrando i concetti e suggestioni appena spiegati con i contenuti specifici sulle specie vegetali presenti sul percorso, sull’ecosistema locale e le sue caratteristiche visibili e invisibili.

Kim Forni e Sara Cattin (1990) vivono rispettivamente tra il novarese e il biellese, condividendo parte del loro percorso educativo prima al Liceo Artistico e poi frequentando la Gerrit Rietveld Accademie di Amsterdam. Attraverso le arti visive, la scultura, la fotografia e il video, si appassionano ai temi del viaggio, della scoperta e del folklore, ai materiali che compongono il paesaggio umano e non-umano.

Tappa 1: 45.7708966N, 8.4447617E
Tappa 2: 45.7750162N, 8.4471144E
Tappa 3: 45.7761241N, 8.4461052E
Tappa 4: 45.7770272N, 8.4447017E
Tappa 5: 45.7795634N, 8.4408447E
Tappa 6: 45.7805417N, 8.4417349E